rootz ital movement

  • La Rootz Ital Movement nasce dal sogno condiviso di tre dei componenti: Paolo Gandolfi al sax, Sebastiano Abaribbi alle tastiere e Riccardo Loda alla voce, e trova concretezza nel settembre 2014 grazie al contributo di Francesco Bertoni alla chitarra. Per più di un anno il gruppo rimane chiuso in sala prove alla ricerca di un proprio sound e di una propria identità. In questo lungo periodo vengono portati dei cambiamenti alla formazione della band: prima ad entrare è Laura Gaffurini come ulteriore voce solista, segue poi l'aggiunta di Giuseppe Ungari al basso e per ultimo l’ingresso alla batteria di Marco Temponi. Inizia così un duro lavoro di arrangiamento e creazione di pezzi inediti da poter presentare alla massive nel corso dei live, lavoro che viene spostato anche sulle poche cover che vengono proposte, dando così la propria impronta tanto cercata. A distanza di un anno dal primo concerto la band ha suonato in apertura a vari artisti fra i quali Patois Brothers, Jakala, Lion D, Black Beat Movement e Train To Roots. Nel luglio 2016 la band, rincusa al MadDog studio registra il primo Ep dal titolo Changin’, che conta la collaborazione di Riccardo Baracco alla tromba, pubblicato al settembre dello stesso anno.

     

  • La Rootz Ital Movement nasce dal sogno condiviso di tre dei componenti: Paolo Gandolfi al sax, Sebastiano Abaribbi alle tastiere e Riccardo Loda alla voce, e trova concretezza nel settembre 2014 grazie al contributo di Francesco Bertoni alla chitarra. Per più di un anno il gruppo rimane chiuso in sala prove alla ricerca di un proprio sound e di una propria identità. In questo lungo periodo vengono portati dei cambiamenti alla formazione della band: prima ad entrare è Laura Gaffurini come ulteriore voce solista, segue poi l'aggiunta di Giuseppe Ungari al basso e per ultimo l’ingresso alla batteria di Marco Temponi. Inizia così un duro lavoro di arrangiamento e creazione di pezzi inediti da poter presentare alla massive nel corso dei live, lavoro che viene spostato anche sulle poche cover che vengono proposte, dando così la propria impronta tanto cercata. A distanza di un anno dal primo concerto la band ha suonato in apertura a vari artisti fra i quali Patois Brothers, Jakala, Lion D, Black Beat Movement e Train To Roots. Nel luglio 2016 la band, rincusa al MadDog studio registra il primo Ep dal titolo Changin’, che conta la collaborazione di Riccardo Baracco alla tromba, pubblicato al settembre dello stesso anno.

     

  • Biografia
    La band Rootz Ital Movement nasce ufficialmente nel 2015 e vede come suoi componenti:alla batteria Marco Temponi, al basso Giuseppe Ungari, alla chitarra e ai cori Francesco
    Bertoni, al sax Paolo Gandolfi, alla tastiera Sebastiano Abaribbi e alle voci soliste RiccardoLoda e Laura Gaffurini. Nel 2017 la Rootz Ital Movement dà il benvenuto a Simone Abeni
    alla tromba.
    La band inizia così un duro lavoro di arrangiamento e creazione di pezzi inediti da poterpresentare al pubblico in live, accompagnato dal lavoro sulle cover, dando così la propria
    impronta. A distanza di un anno dal primo concerto, la band ha suonato in apertura a vari artisti fra iquali Jakala Reggae Band, Patois Brothers, Train To Roots, Black Beat Movement, LionD, sui palchi di numerosi centri sociali, locali e festival fra i quali Cs Cantiere (MI), CsMagazzino 47(Bs), Latteria Molloy (Bs) – per il 4/quarti, Lattepiù (Bs) per lo Spring Break,Taragna festival (Bg), Fiaska di Festa di Radio Onda D’urto (Bs), Statale Senza Frontiere(Mi), San Siro Street Festival (Mi).
    Nel settembre 2016 viene pubblicato l’EP “Changin’ ”, presentato per un primo ascolto a‘Rasta Flow’, programma radiofonico di DJ Balbo dalle frequenze di Radio Onda D’Urto. Ilprimo lavoro, composto di cinque inediti, è stato registrato da Marco Rossi al Mad DogStudio e presentato ufficialmente alla festa Bianco Blu presso il Palatenda di Brescia. Da quel momento la band propone l’Ep in alcune date fra le quali: Lio Bar (Bs), Edoné (Bg) e
    Statale Senza Frontiere (Mi). Nell’estate 2017, con nuove canzoni, i Rootz continuano i concerti: 4/quarti, Restart Musicando (con Earth Beat Movement e Foreign Dubbers), Tenda Blu di Festa Radio onda d’urto, SPOP! Festival dello sport Popolare, Festa Della Musica Brescia e molte altre date. 
    La band inoltre è stata ospite a Radio Popolare per Arezzo Wave School, per cui ha vinto la selezione regionale lombarda. Nell'ottobre 2017 la band torna da Marco Rossi al Mad Dog studio per registrare il nuovo ep, il "Black Ep", che uscirà la primavera successiva. Da questa produzione sono tratti i singoli "Origini" e "Gold Fuel" il secondo in collaborazione con l'artista bresciano Dellino Farmer.